Savona

Situata sulla costa ligure, Savona è una città che sa attrarre e sorprendere, una città che alterna un centro storico, coi suoi monumenti e i suoi vicoli, alla costa con la sua spiaggia, il suo porto e l’antica darsena, il tutto nell’arco di pochi chilometri. Partendo da Piazza Mameli, infatti, e passeggiando per Via Paleocapa, si arriva nelle vicinanze del porto e della torre antistante (torre Leon Pancaldo). Lungo Via Gramsci si può deviare per la torre del Brandale.
Tra le particolarità della città ligure, la gastronomia: la farinata e il chinotto sono alcuni tra i prodotti tipici. Ma Savona è anche altro: non tutti sanno della “piccola” Cappella Sistina, voluta dallo stesso Sisto IV Della Rovere a cui si deve la più famosa Sistina situata a Roma e che, come Papa Giulio II della stessa casata, proveniva da Savona, città di 2 papi. Costituita da una navata sormontata da una cupola, è stata realizzata tra il 1481 e il 1483 per ospitare il mausoleo

dei genitori di Sisto IV. Nel XVIII secolo ha subìto un rifacimento degli interni in stile rococò. Dal sacro al profano: non è possibile visitare Savona senza fare tappa per la fortezza del Priamàr. Costruita dai Genovesi nel secolo XVI, la Fortezza del Priamàr si sviluppa su diversi piani. Dai suoi baluardi, dai suoi torrioni e dalla sommità della costruzione è possibile ammirare un panorama che va dalla città di Savona, coi suoi edifici antichi e moderni, le torri, i giardini pubblici, la Cupola del Duomo e la lunga spiaggia fino al ponente ligure. L’interno non è da meno, con la Sala ad Ombrello, caratterizzata da un soffitto a volte composto da 8 volte di dimensioni variabili, il Palazzo del Commissario, che al suo interno ospita la cella in cui è stato tenuto prigioniero tra il 1830 e il 1831 Giuseppe Mazzini che, secondo la tradizione, avrebbe maturato qui l’idea della Giovine Italia, il Piazzale del Maschio, sede di eventi e manifestazioni, e il Torrione dell’Angelo, da cui si può godere la vista dell’antica darsena. Da non dimenticare la Loggia del Castello, coi suoi due musei. Di fronte alla fortezza, sovrastata dal Ponte S. Giorgio, si estende l’area archeologica….. E’ d’obbligo una visita all’annesso Museo Archeologico. Un altro luogo prestigioso che merita di essere visto è la Pinacoteca: situata in Palazzo Gavotti, prestigioso edificio del centro storico, rappresenta una delle raccolte d’arte più importante della Liguria, comprendente maioliche, sculture, ceramiche e dipinti (tra cui un Picasso e un De Chirico). Da non perdere la raccolta di icone dedicate alla “Gran Madre delle tre mani” e la raccolta di opere d’arte contemporanee della “Fondazione Museo di Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo”.

Precedente Successivo Roma